Alfafetoproteina AFP


L' Alfafetoproteina e' una glicoproteina prodotta dal fegato, dal sacco vitellino e dall’epitelio intestinale dell’embrione durante il periodo di sviluppo fetale. Per il suo peso molecolare, la sua costituzione in amminoacidi e alcuni comuni siti antigenici presenti appare molto simile all’albumina. La neoplasia in cui si ha un più chiaro aumento è l’epatocarcinoma, può essere comunque indice di carcinomi pancreatici, delle vie biliari, dello stomaco, del colon, testicolo, ovaio e mammella. Incrementi in condizioni non neoplastiche si hanno nella cirrosi epatica, nelle epatiti croniche, vi sono per altro soggetti che in assenza di evidenti patologie hanno valori dell'AFP ai limiti alti o lievemente superiori alla norma. Oltre che come marker tumorale può essere utilizzato in gravidanza per la valutazione di eventuali patologie del tubo neurale. Si tratta normalmente di un dosaggio effettuato sul liquido amniotico parallelamente all'amniocentesi o, meno frequentemente per la sua scarsa attendibilità, su sangue periferico materno.